Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Donne sulla piazza del milite ignoto a Gaza scandiscono slogan contro il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele da parte degli Usa.

KEYSTONE/AP/ADEL HANA

(sda-ats)

Malgrado l'ondata di maltempo, in diverse località di Gaza e della Cisgiordania sono stati organizzati oggi cortei di protesta contro la decisione del presidente degli Usa Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele.

L'agenzia di stampa palestinese Wafa precisa che a Gaza migliaia di persone si sono raccolte nella piazza del milite ignoto dove hanno scandito slogan ostili agli Stati Uniti. Sul web sono comparse immagini di bandiere americane date alle fiamme.

La Wafa aggiunge che negli istituti scolastici gli insegnanti si sono soffermati con i loro allievi sull'importanza di Gerusalemme per la causa palestinese e hanno fornito aggiornamenti sugli ultimi sviluppi politici.

In protesta contro la politica dell'amministrazione Trump sono stati proclamati nei Territori tre giorni di "collera" che culmineranno venerdì con le preghiere nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme. La polizia di Gerusalemme è stata posta in stato di allerta e la scorsa notte ha compiuto l'arresto preventivo di un dirigente locale di al-Fatah.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS