Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il leader libico Muammar Gheddafi ha annunciato alla tv di stato una offensiva contro Bengasi "questa sera". "Stiamo arrivando questa sera e non avremo pietà", ha detto Gheddafi rivolto agli abitanti di Bengasi, roccaforte degli insorti. "Le persone disarmate non hanno niente da temere ma ogni casa sarà perquisita", ha aggiunto.

Intanto la Francia auspica un'intervento militare in Libia dopo il via libera dell'Onu: lo ha dichiarato il primo ministro, François Fillon.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni è pronto ad approvare una risoluzione che impone una no fly zone sui cieli della Libia. Lo stop agli aerei di Gheddafi, secondo la Francia, potrebbe essere imposto nel giro di poche ore, forse già da stanotte.

La delegazione di Parigi al Palazzo di Vetro ha fatto sapere che il testo verrà approvato, ma non sarà un sì unanime da parte dei Quindici. "Ci saranno delle sorprese", ha detto l'ambasciatore francese all'Onu, Gerard Araud, poco prima che il ministro degli Eteri di Parigi, Alain Juppé, arrivasse alla riunione de Consiglio.

Lo stesso Juppé, scambiando alcune battute con i giornalisti al Palazzo di Vetro, ha detto che "diversi Paesi arabi parteciperanno alla no fly zone", per la quale il via libera scatterà già nella notte. Secondo alcune indiscrezioni, potrebbero arrivare da Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti (Eau), Egitto e Giordania.

Il testo, appoggiato anche dalle delegazioni di Londra, di Washington (pur se in maniera defilata) e Beirut (a nome della Lega Araba), dovrebbe ottenere i nove voti necessari per l'approvazione. Le fonti diplomatiche contattate dall'ANSA, che hanno chiesto di rimanere anonime, sostengono che la risoluzione verrà votata sicuramente da Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Libano, Gabon, Sudafrica, Nigeria, Bosnia e Colombia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS