Navigation

Giappone: BoJ migliora giudizio economia e intravede ripresa

Il governatore della Banca centrale del Giappone Haruhiko Kuroda ha annunciato che il costo del denaro rimane al -0,1% e il piano di acquisto delle obbligazioni governative continuerà virtualmente a non avere limiti. Keystone/EPA/FRANCK ROBICHON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2020 - 11:38
(Keystone-ATS)

La Banca centrale del Giappone (BoJ) lascia invariata la politica monetaria ultra espansiva e migliora il giudizio sullo stato dell'economia, da "estremamente grave" a "grave con segnali di ripresa".

"L'economia giapponese inizia ad evidenziare i primi segnali di recupero malgrado la severità della congiuntura causata dall'impatto del coronavirus sul mercato domestico e all'estero", recita il comunicato dell'istituto a un giorno dall'insediamento del nuovo premier Yoshihide Suga.

A questo riguardo il governatore dell'istituto, Haruhiko Kuroda, ha detto che continuerà a coordinarsi con il nuovo esecutivo e non esiterà ad attuare ulteriori misure per sostenere l'espansione del ciclo economico. La valutazione segue la contrazione record del Pil nel periodo da aprile a giugno del 7,9% con un calo del 28,1% su base tendenziale.

Il costo del denaro rimane al -0,1% e il piano di acquisto delle obbligazioni governative continuerà virtualmente a non avere limiti, mentre per i fondi di investimento (Etf) ci sarà un vincolo annuale di 12'000 miliardi di yen, pari a 102 miliardi di franchi.

Nel corso della conferenza stampa che ha seguito la riunione di due giorni, Kuroda ha anche ribadito che l'obiettivo del tasso di inflazione rimarrà invariato al 2%, così come il piano di incentivi al settore privato per un valore di 1'200 miliardi di yen - l'equivalente di 10,2 miliardi di franchi - a supporto delle aziende colpite dalla crisi economica causata dall'emergenza sanitaria.

L'attuale governatore, alla guida dell'istituto dal marzo 2013, ha inoltre precisato che intende portare a termine il suo secondo incarico fino alla scadenza naturale del 2023.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.