Navigation

Giappone: governo, attenti impatto acqua radioattiva in mare

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 aprile 2011 - 07:57
(Keystone-ATS)

Il governo giapponese seguirà "con grande attenzione" l'impatto nell'oceano del rilascio di acqua con bassa radioattività da parte di Tepco, il gestore della problematica centrale nucleare di Fukushima.

Lo ha detto il capo di gabinetto, Yukio Edano, nel corso della conferenza stampa di tarda mattinata, aggiungendo che "è una priorità verificare le conseguenze sulla flora e sulla fauna marina" anche se la bassa radioattivà dell'acqua lascia ipotizzare una rapida diluizione della contaminazione.

La Tepco ha cominciato ieri a riversare 11.500 tonnellate di acqua, previa via libera della Nisa (l'Agenzia per la sicurezza nucleare), per accelerare sui lavori di messa in sicurezza dell'impianto. L'iniziativa è legata anche ai tempi tecnici d'arrivo della prima 'megafloat', l'isola galleggiante in cui stoccare i liquidi radioattivi, stimato per la prossima settimana. La principale utility asiatica ne ha ordinate altre tre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?