Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'imperatore giapponese Akihito e la consorte Michiko saranno cremati alla loro morte, in quella che è una rivoluzione considerando che negli ultimi 350 anni i reali del Crisantemo hanno scelto la sepoltura, anche in funzione di un dichiarato taglio dei costi della cerimonia funebre.

Il lavoro di revisione su un tema così "sensibile", riporta il quotidiano Yomiuri, è iniziato ad aprile 2012 su volontà dell'anziano sovrano - che compirà 80 anni il 23 novembre - favorevole alla cremazione, una pratica seguita dal 99,96% dei giapponesi.

Una scelta fatta anche all'insegna della sobrietà, per "alleviare i costi imposti al popolo": i mausolei dedicati alla loro memoria saranno più piccoli del 20% quanto a estensione, rispetto a quelli degli imperatori Taisho e Showa. E, come differenza di non poco conto dai predecessori, Akihito e Michiko non li avranno separati, ma uniti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS