Navigation

Giappone: inondazioni fanno almeno una cinquantina di morti

In Giappone sale il numero dei morti per le inondazioni del fine settimana: sono una cinquantina e almeno 13 persone sono ancora disperse. KEYSTONE/EPA/JIJI PRESS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2020 - 21:16
(Keystone-ATS)

Nel sud-ovest del Giappone la pioggia battente oggi ha rallentato i soccorsi dopo le inondazioni e gli smottamenti del fine settimana. Il numero dei morti, ancora provvisorio, è intanto salito ad una cinquantina e almeno 13 persone sono ancora disperse.

"A causa delle forti piogge, abbiamo dovuto cancellare i voli in elicottero sulle aree devastate", ha detto all'agenzia francese AFP Tsubasa Miyamoto, un funzionario della prefettura di Kumamoto. Strade e ponti sono stati spazzati via dalle inondazioni, tagliando fuori alcune località isolate dal resto del mondo.

In un centro per anziani nella zona di Kumamoto, 14 persone sono annegate sabato quando un fiume ha allagato il piano terra, hanno confermato oggi le autorità. I residenti in sedia a rotelle non hanno potuto rifugiarsi ai piani superiori. Circa 50 residenti e il personale della casa di cura sono stati salvati con barche.

Si prevede inoltre che le forti piogge si sposteranno da ovest a est del paese entro mercoledì. È probabile che interessino "un'area molto ampia", ha avvertito oggi il primo ministro Shinzo Abe, invitando la popolazione ad essere più cauta.

L'Agenzia meteorologica giapponese ha consigliato a circa 500'000 residenti delle prefetture di Kumamoto e Kagoshima di evacuare le loro case a causa di ulteriori forti piogge previste fino a martedì pomeriggio.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.