Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nissan Motor farà ripartire domani la produzione di componenti in sei dei suoi impianti in Giappone, dopo il devastante terremoto nel nordest del Paese che ha portato al blocco di tutte le operazioni a livello nazionale.

Nissan, si legge in una nota, ha spiegato che inizierà a produrre i pezzi di ricambio per il mercato nazionale e per le parti necessarie agli stabilimenti all'estero.

Il secondo costruttore di auto nipponico in termini di volume, inoltre, ha detto che riprenderà da gioverdì l'assemblaggio di veicoli in 5 (Oppama, Tochigi, Kyushu, Yokohama, Nissan Shatai) delle sei fabbriche, usando i componenti fino ad allora realizzati.

La casa automobilistica ha detto che lavora anche al ripristino delle operazioni in una fabbrica di motori nella città di Iwaki, nella prefettura di Fukushima, vicino alla centrale nucleare che ha rilasciato radiazioni dannose.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS