Navigation

Giappone: Nissan, domani riparte produzione in sei impianti

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2011 - 14:22
(Keystone-ATS)

Nissan Motor farà ripartire domani la produzione di componenti in sei dei suoi impianti in Giappone, dopo il devastante terremoto nel nordest del Paese che ha portato al blocco di tutte le operazioni a livello nazionale.

Nissan, si legge in una nota, ha spiegato che inizierà a produrre i pezzi di ricambio per il mercato nazionale e per le parti necessarie agli stabilimenti all'estero.

Il secondo costruttore di auto nipponico in termini di volume, inoltre, ha detto che riprenderà da gioverdì l'assemblaggio di veicoli in 5 (Oppama, Tochigi, Kyushu, Yokohama, Nissan Shatai) delle sei fabbriche, usando i componenti fino ad allora realizzati.

La casa automobilistica ha detto che lavora anche al ripristino delle operazioni in una fabbrica di motori nella città di Iwaki, nella prefettura di Fukushima, vicino alla centrale nucleare che ha rilasciato radiazioni dannose.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?