Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La compagnia Shikoku Electric Power ha abbandonato i piani per riavviare il reattore nucleare numero 1 della centrale di Ikata, in funzione da 39 anni, decidendo invece di smantellarlo.

Lo ha comunicato il presidente della utility Hayato Saeki al governatore della prefettura di Ehime, nel Giappone occidentale, dove la centrale di Ikata si trova, spiegando che i costi di aggiornamento per ottenere l'autorizzazione ad operare sarebbero troppo onerosi.

La compagnia prevede invece di riattivare un altro reattore di recente costruzione nella centrale di Ikata, nel mese di luglio, per il quale ha già ricevuto l'autorizzazione.

Dall'incidente di Fukushima, nel marzo del 2011, l'Agenzia per la Sicurezza Nucleare ha imposto severe disposizioni di sicurezza per quegli impianti che hanno superato i 40 anni di attività, e in seguito a queste norme più stringenti in Giappone almeno 5 reattori localizzati in 4 diverse centrali atomiche sono attualmente in fase di smantellamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS