Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta dopo la catastrofe di Fukushima nel marzo 2011, è stato riattivato in Giappone un reattore nucleare. Questa mattina alle 10.30, ora locale, è stato acceso il reattore numero uno della centrale di Sendai, sull'isola meridionale di Kyushu.

L'impianto si trova a 50 chilometri dal vulcano attivo di Sakurajima.

Ad annunciare la ripresa delle operazioni è stato il gestore della centrale, Kyushu Electric Power Co. La produzione e la distribuzione di elettricità riprenderà venerdì, anche se per la ripresa dell'attività commerciale bisognerà aspettare i primi di settembre. L'altro reattore dovrebbe ripartire in ottobre.

Tutti i 48 reattori nucleari del Giappone furono chiusi dopo il disastro all'impianto Daiichi di Fukushima, causato dal terremoto e il successivo tsunami del 2011. Le autorità nipponiche hanno dato il via libera un anno fa alla riaccensione dell'impianto di Kyushu, che opera in base alle più strette misure di sicurezza imposte dopo la catastrofe.

Il governo conservatore di Shinzo Abe è favorevole al ritorno all'energia nucleare, malgrado la maggior parte dell'opinione pubblica - dicono i sondaggi - sia contraria. Ieri centinaia di persone hanno marciato davanti alla centrale di Sendai per protestare contro la sua riapertura.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS