Navigation

Giappone: scossa magnitudo 5,3 vicino a Fukushima

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2011 - 20:02
(Keystone-ATS)

Un forte terremoto di magnitudo 5,3 è stato registrato in Giappone alle 22.30 locali (le 15.30 in Svizzera), con l'epicentro individuato alla profondità di 10 km nella prefettura di Ibaraki (Hokubu), a ridosso di quella di Fukushima, al punto da motivare ispezioni su possibili danni alla disastrata centrale nucleare.

Nessun allarme tsunami è stato lanciato dalla Jma, la Japan Meteorological Agency, che ha misurato la scossa in 5- sulla scala di rilevazione nipponica di 7.

La Tepco, gestore dell'impianto danneggiato dal sisma/tsunami dell'11 marzo, ha fatto sapere - secondo quanto riferito dalla tv pubblica Nhk - che non sono state segnalate anomalie alle attività di raffreddamento dei reattori, messe peraltro a dura prova dal passaggio nell'area del potente tifone Roke.

Intanto si apprende che sette morti e altrettanti dispersi, più il sistema dei trasporti in tilt, sono il "prezzo" del passaggio del tifone Roke sul Giappone che vede sempre più il 2011 profilarsi come "annus horribilis" quanto a catastrofi, dopo i devastanti sisma/tsunami di marzo (e la crisi nucleare di Fukushima) e il tifone Talas di inizio mese.

Il bilancio, ancora provvisorio, ha messo fine a una giornata ad alta tensione aperta dallo "sbarco" della perturbazione ad Hamamatsu, nella prefettura di Shizuoka, poco dopo le 14.00 locali (le 7.00 in Svizzera) e chiusa, dopo un complesso passaggio su Tokyo e sulle aree già duramente provate dal terremoto di marzo, con la buona notizia che il tifone ha corretto la rotta poco sopra Fukushima, dirigendosi intorno a mezzanotte alla velocità di 70 km/h verso l'oceano Pacifico, invece di raggiungere l'isola settentrionale di Hokkaido.

La Japan Meteorological Agency (Jma) ha invitato a tenere "la più alta vigilanza possibile", mentre la tv pubblica Nhk ha dato vita a una "no-stop meteo" di servizio fin dalle prime ore del mattino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?