Navigation

Giappone: tifone causa 26 vittime e 54 dispersi

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 07:50
(Keystone-ATS)

Il tifone Talas, che ha duramente colpito la parte centro-meridionale del Giappone, ha causato finora pesanti danni e almeno 26 vittime.

Polizia, vigili del fuoco e protezione civile hanno ripreso questa mattina le ricerche dei 54 dispersi nelle prefetture di Nara e Wakayama, a seguito delle piogge torrenziali portate ieri sull'arcipelago dal potente tifone (il "no. 12", in base alla modalità di "riconoscimento" nipponica), con il bilancio dei morti in aumento a quota 26, in sei prefetture.

Il numero delle vittime, tuttavia, sembrerebbe destinato a crescere vista la grave situazione su una vasta area che include la penisola di Kii, a sud di Osaka, a causa di fiumi in piena, strade danneggiate e frane che hanno ostacolato i lavori e gli interventi di soccorso.

Migliaia di persone sono rimaste senza luce, mentre almeno 3'600 persone sono rimaste isolate in quattro comuni a Wakayama dopo frane e ponti crollati, mentre le condizioni meteo impediscono anche l'uso degli elicotteri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?