Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuova tensione sui confini marittimi tra Giappone e Cina: un'unità navale cinese è entrata brevemente nelle acque territoriali giapponesi a largo delle isole Kuchinoerabu, a sud dell'arcipelago.

Lo ha confermato il vice capo di Gabinetto nipponico Hiroshige Seko, spiegando che la nave è stata avvistata dalle forze di auto difesa giapponesi nelle prime ore dell'alba, per poi allontanarsi dopo 90 minuti.

Il ministro della Difesa Gen Nakatani ha detto che le proprie unità navali continueranno a perlustrare la zona e salvaguardare i propri confini. L'incidente segue quello della settimana scorsa, quando una nave militare cinese era stata avvistata attorno alle isole Senkaku, contese dai due paesi. In quell'occasione l'ambasciatore di Pechino fu convocato nelle prime ore del mattino dal governo di Tokyo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS