Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità nipponiche hanno deciso l'espulsione dei 14 attivisti cinesi arrestati dopo che, partiti da Hong Kong con un peschereccio, sono sbarcati ieri alle Senkaku, isole nel mar Cinese orientale amministrate da Tokyo e rivendicate da Pechino.

La loro consegna ai funzionari dell'immigrazione, ha spiegato la tv pubblica Nhk, potrebbe avvenire già domani. Il gabinetto del premier Yoshihiko Noda, secondo l' agenzia Kyodo, si riunirà domani sulle Senkaku, mentre la Dieta dovrebbe votare una risoluzione di protesta

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS