Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Giappone ha rinunciato alle esercitazioni militari in programma la prossima settimana in Corea del Sud, perché non intende accettare la richiesta di Seul di non esporre la bandiera del Sole nascente, chiamata Kyokujitsuki.

"Purtroppo non abbiamo altra scelta che quella di non partecipare", ha annunciato nel fine settimana il nuovo ministro della Difesa nipponico, Takeshi Iwaya, spiegando di non aver trovato un accordo con il capo di Stato maggiore Katsutoshi Kawano, il quale ha ribadito che il vessillo è un simbolo di orgoglio per i marinai ed è dunque escluso che non sia esposto.

Per i malinconici nazionalisti giapponesi la Kyokujitsuki rappresenta ancora la bandiera dell'Impero, con gli storici che la fanno risalire ai primi del Seicento, durante il periodo Edo, ai tempi dello shogunato. In Paesi come la Corea del Sud e la Cina, invece, la bandiera del Sole nascente simboleggia il periodo di aggressione da parte delle truppe imperiali durante la Seconda guerra mondiale. In particolare per Seul, allude all'occupazione della penisola coreana tra il 1910 e il 1945.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS