Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera ogni anno 33'000 persone si feriscono, talvolta anche in modo grave, lavorando in giardino o in casa. Gli infortuni sono dovuti prevalentemente a negligenza, mancanza di tempo e di esperienza o stanchezza, ha comunicato oggi l'Ufficio prevenzione infortuni (upi), che ha stilato una lista di raccomandazioni.

Le cadute da scale a pioli sono quelle con le conseguenze più gravi, ricorda l'upi che in particolare per la potatura o il taglio di alberi e arbusti, invita a utilizzare una scala stabile, possibilmente fissata a un ramo.

Chi taglia il prato, continua poi l'upi, dovrebbe indossare scarpe solide e guanti.

Se si inceppano utensili elettrici quali tosaerba, tagliasiepi, biotrituratori o motoseghe occorre togliere la spina prima di tentare di individuare il problema, indica la nota.

L'upi inoltre raccomanda una particolare prudenza quando i bambini hanno accesso al giardino. Consiglia soprattutto di rinunciare alle piante velenose, in particolare ai cespugli con bacche, visto che i bambini piccoli non sanno distinguere tra frutti velenosi e no. I bidoni per l'acqua piovana e gli stagni vanno resi sicuri con misure ad hoc se vi è il rischio che i bambini possano annegarvi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS