Navigation

Giardinaggio: migliaia di infortunati all'anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2013 - 12:30
(Keystone-ATS)

In Svizzera ogni anno 33'000 persone si feriscono, talvolta anche in modo grave, lavorando in giardino o in casa. Gli infortuni sono dovuti prevalentemente a negligenza, mancanza di tempo e di esperienza o stanchezza, ha comunicato oggi l'Ufficio prevenzione infortuni (upi), che ha stilato una lista di raccomandazioni.

Le cadute da scale a pioli sono quelle con le conseguenze più gravi, ricorda l'upi che in particolare per la potatura o il taglio di alberi e arbusti, invita a utilizzare una scala stabile, possibilmente fissata a un ramo.

Chi taglia il prato, continua poi l'upi, dovrebbe indossare scarpe solide e guanti.

Se si inceppano utensili elettrici quali tosaerba, tagliasiepi, biotrituratori o motoseghe occorre togliere la spina prima di tentare di individuare il problema, indica la nota.

L'upi inoltre raccomanda una particolare prudenza quando i bambini hanno accesso al giardino. Consiglia soprattutto di rinunciare alle piante velenose, in particolare ai cespugli con bacche, visto che i bambini piccoli non sanno distinguere tra frutti velenosi e no. I bidoni per l'acqua piovana e gli stagni vanno resi sicuri con misure ad hoc se vi è il rischio che i bambini possano annegarvi.

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.