Il 63% dei francesi ritiene che il movimento dei gilet gialli debba continuare la propria mobilitazione: è quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'istituto Elabe.

Il dato è in calo di 6 punti rispetto all'ultimo studio realizzato dello stesso istituto una settimana prima. "La volontà di proseguire il movimento è particolarmente forte tra le categorie popolari (75%, -4) e le persone che hanno una situazione finanziaria difficile (74%, -7)", precisa l'istituto.

Si infiacchisce invece tra i dirigenti (43%, -5), le persone benestanti (52%, -5) e le persone residenti nella regione di Parigi (57%, -3), la locomotiva del Paese, che concentra in sé la quasi totalità del potere politico, economico e culturale della Francia.

Il 78% degli intervistati ritiene inoltre che le misure annunciate dal premier Edouard Philippe per smorzare la tensione, con una moratoria di 6 mesi sull'aumento delle accise sul carburante nonché il congelamento delle bollette di luce e gas, non rispondano alle attese dei manifestanti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.