Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi è giunto stamane a Ginevra per una visita al Cern, l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare che è il più grande laboratorio di fisica al mondo.

Il premier, che è accompagnato dal ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, è stato accolto dal direttore generale del Cern, Rolf-Dieter Heuer, e da Fabiola Giannotti, che sarà direttore generale dell'organizzazione dal primo gennaio 2016.

Nel corso della visita al Cern, dove lavorano circa 1.500 italiani, Renzi visiterà gli edifici che ospitano l'esperimento Atlas, uno dei due che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs, e il tunnel dell'acceleratore di particelle Lhc.

Il premier sarà in compagnia, tra gli altri, del premio Nobel per la fisica e senatore a vita Carlo Rubbia, del fisico Antonino Zichichi, di Fernando Ferroni, presidente dell'Istituto nazionale di fisica nucleare e di Sergio Bertolucci, che è direttore della ricerca e del computing del Cern.

L'Italia contribuisce per circa il 12% al budget del Cern ed è il quarto Paese contributore, dopo Germania, Francia e Regno Unito.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS