Navigation

Ginevra: tre mesi di carcere per errore informatico

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2011 - 17:44
(Keystone-ATS)

Un uomo a Ginevra ha trascorso tre mesi dietro le sbarre solo per un errore informatico. Un decreto penale lo aveva condannato a quattro mesi per aver rubato una stecca di sigarette e altre infrazioni minori; lui ha inoltrato ricorso, che avrebbe comportato la sospensione della pena, ma l'atto non è stato registrato nel sistema informatico.

La notizia, rivelata dal quotidiano "Tribune de Genève", è stata confermata all'ats dal legale dell'uomo; quest'ultimo è stato rinchiuso dal 20 marzo al 18 giugno nel carcere di Champ-Dollon e ne è uscito solo dopo aver scontato due terzi della condanna. La giustizia ginevrina si è scusata parlando di "errore informatico", ma il Ministero pubblico ha aperto un'indagine per determinate le esatte circostanze dell'accaduto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?