Navigation

Giordania: sventato attentato a sede Fratelli Musulmani

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2011 - 14:51
(Keystone-ATS)

La polizia giordana ha sventato un attentato suicida presso la sede dei Fratelli Musulmani ad Amman. Lo riferito un rappresentante della confraternita.

Secondo le prime ricostruzioni della polizia, un uomo di mezza età è entrato nella sede dei Fratelli Musulmani dichiarando di avere indosso una cintura esplosiva e delle bombe. Subito la sicurezza gli si è avventata contro e lo ha immobilizzato.

Nessuno è rimasto ferito e l'attentatore si trova ora nelle mani della polizia per essere interrogato. Stando a quanto riferito da uno dei rappresentanti dei Fratelli Musulmani in Giordania, l'obiettivo dell'attacco era il segretario generale Hamzah Mansour, attualmente sotto scorta per le minacce ricevute.

I leader della confraternita hanno accusato il governo di aver "provocato" l'attentato attraverso dichiarazioni in cui si accusavano i Fratelli Musulmani di essere responsabili delle manifestazioni avvenute nel paese negli ultimi giorni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?