Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Giornalista saudita: Onu, caso è grave si rinunci a immunità

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet.

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

"Data la gravità della situazione che circonda il giornalista saudita Jamal Khashoggi, scomparso da due settimane dopo essersi recato presso il consolato del suo paese a Istanbul, credo che l'inviolabilità o l'immunità dei locali (...) dovrebbe essere revocata".

Lo ha dichiarato l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet.

Bachelet ha esortato i governi di Arabia Saudita e Turchia a rivelare tutto quello che sanno sulla scomparsa e l'eventuale "uccisione extragiudiziale" del giornalista". "Sia una sparizione forzata, sia un omicidio extragiudiziale sono entrambi crimini molto gravi e l'immunità non dovrebbe essere utilizzata per ostacolare le indagini su quanto è successo e su chi è responsabile", ha aggiunto l'Alto commissario.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.