Cresce la pressione di Capitol Hill su Donald Trump nella vicenda di Jamak Khashoggi, il giornalista dissidente saudita scomparso il 2 ottobre scorso nel consolato di Riad a Istanbul.

Il senatore repubblicano Marco Rubio, della commissione affari esteri, ha dichiarato che se risulterà che l'Arabia Saudita sapeva o è coinvolta nel caso e il presidente americano non prenderà misure dure contro Riad, lo farà il Congresso. E tali misure, ha precisato, devono includere l'accordo miliardario per la vendita di armi ai sauditi che finora Trump ha detto di non voler bloccare.

"Non possiamo essere una voce per i diritti umani ovunque nel mondo se consentiamo che prosegua una situazione come questa senza fare nulla", ha spiegato alla CBs. Riad, ha aggiunto, è "una leva chiave contro l'influenza iraniana nella regione ma non possiamo rinunciare al nostro impegno per i diritti umani".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.