ZURIGO - La 46esima edizione delle Giornate cinematografiche di Soletta, in programma dal 20 al 27 gennaio prossimi, avranno quest'anno una programmazione più compatta e di qualità. Per la sezione principale, il "Forum Schweiz", sono state selezionate 209 pellicole, contro le 254 dell'anno scorso.
"La commissione di selezione è stata così severa da non prendere in considerazione opere che io stesso avrei voluto nel programma", ha dichiarato il direttore Ivo Kummer, presentando oggi a Zurigo la rassegna, che sarà inaugurata dalla presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey. Il film d'apertura sarà "Manipulation", di Pascal Verdosci.
Le opere selezionate per i due principali premi della rassegna sono già stati resi noti lo scorso dicembre. Si tratta di 10 lungometraggi e documentari in gara per il "Prix de Soleure" (dotato di 60 mila franchi) e di 13 altre pellicole per il "Prix du public" (20 mila franchi).
I componenti della giuria del premio principale sono invece stati annunciati oggi: si tratta del regista Benjamni Heisenberg, dell'artista San Keller e di Manon Schick, direttrice di Amnesty International Svizzera. "Una giuria giovane", ha affermato Kummer.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.