Tutte le notizie in breve

Il giovane ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz.

KEYSTONE/AP/RONALD ZAK

(sda-ats)

Giorno della verità per la grosse Koalition austriaca, il governo di socialdemocratici e popolari. In serata la Oevp dovrebbe decidere in merito alle sette condizioni dettate dal giovane ministro degli esteri Sebastian Kurz per assumere la guida del partito popolare.

Il 30enne chiede, in sostanza, mano libera sulla linea del partito, sui candidati (con un modello 'chiusura lampo' con l'alternanza di genere sulla lista) e su eventuali partner di coalizione.

Il primo dei sette punti rappresenta una vera e propria cesura per i popolari: una "lista Kurz" alle prossime politiche, secondo il modello Macron, sostenuta dalla Oevp, il cui simbolo sparirebbe, per la prima volta dopo oltre 70 anni, dalla scheda elettorale. I potenti Laender hanno già segnalato la loro disponibilità di sostenere la rivoluzione di Kurz.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve