Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Gioventù socialista svizzera (GS) non può, almeno per il momento, pubblicare un manifesto che ritrae nudo il presidente di Novartis Daniel Vasella. Lo ha deciso il tribunale distrettuale di Baden (AG). Il fotomontaggio è stato realizzato dal movimento giovanile del PS per sottolineare la riuscita dell'iniziativa "1:12 - Per salari equi".

I giudici hanno pertanto obbligato la GS, nonché il suo presidente Cédric Wermuth, a ritirare dal sito internet del movimento il fotomontaggio e di non utilizzarlo in nessun modo, perché lo considera lesivo della personalità.

Nel caso in cui non rispettassero questa sentenza, i querelati, che hanno a disposizione 30 giorni per fare ricorso, rischiano una multa fino a 10'000 franchi.

Il manifesto dell'iniziativa contro i salari dei manager super ricchi - che oltre a Vasella ritrae anche il Ceo del Credit Suisse, Brady Dougan, e quello di UBS, Oswald Grübel - stamane non era ancora stato tolto dalla pagina web dei giovani socialisti.

L'iniziativa "1:12 - Per salari equi" prevede che il salario più alto versato da un'impresa non possa essere più di dodici volte superiore a quello più basso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS