Tutte le notizie in breve

Quasi un quarto dei giovani tra i 20 e i 29 anni resta al domicilio famigliare per comodità e perché non vuole cucinare o pulire (foto simbolica)

Keystone/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Oltre un quarto delle persone tra i 20 e i 29 anni abita ancora con i genitori in Svizzera. La maggior parte di esse (68%) non può permettersi un appartamento perché sta ancora studiando o ha un reddito insufficiente.

Quasi un terzo però rimane a casa per non doversi occupare delle faccende domestiche, secondo un sondaggio di comparis.ch.

Il 27% degli intervistati dichiara di abitare ancora a casa dei genitori, indica un comunicato diramato oggi. Quasi un quarto (22%) resta al domicilio famigliare per comodità e perché non vuole cucinare o pulire: fra gli uomini la percentuale sale al 28%, mentre per le donne è del 16%. Inoltre il 25% dei maschi preferisce aspettare di avere una compagna per traslocare, contro il 12% delle donne.

L'età media della partenza da casa è 21 anni; il 45% ha deciso di lasciare il "nido famigliare" per cavarsela da solo e il 32% per vivere con il o la partner.

Il sondaggio di comparis.ch dimostra che quasi la metà (45%) di ragazzi che vive ancora con i genitori non partecipa alle spese per l'affitto o per l'acquisto dei generi necessari. Il 19% contribuisce con una somma fra i 100 e i 300 franchi al mese e il 14% con meno di 100 franchi.

Il 68% dei giovani che restano a casa afferma di non potersi permettere un appartamento. Nella fascia di età dai 18 ai 19 anni la quota sale 78% per poi diminuire progressivamente: 69% dei ragazzi fra i 20 e i 24 anni, e 49% di quelli fra 25 e 29 anni.

Il 55% non ha mezzi finanziari sufficienti per pagare un affitto perché ancora studia, il 26% ha un reddito insufficiente e il 6% è disoccupato. Un altro 6% però ammette di non voler rinunciare ai piccoli vizi, come abiti costosi, vacanze, uscite e altro.

"I prezzi elevati del canone di affitto e la mancanza di appartamenti nelle vicinanze dell'università contribuiscono a far sì che gli studenti prediligano la casa dei genitori come soluzione. Solo circa il 16% dei giovani tra i 20 e i 29 anni abita in un classico appartamento condiviso, mentre una chiara maggioranza dei coetanei, pari al 27%, preferisce la casa dei genitori", precisa Nina Spielhofer, portavoce del servizio Immobili e Abitare presso comparis.ch, citata nella nota.

Il sondaggio è stato realizzato dall'istituto di ricerche di mercato Innofact AG ad aprile in tutte le regioni linguistiche. Sono state intervistate 1'067 persone di età compresa tra i 18 e i 40 anni che abitano ancora a casa dei genitori.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve