Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Moutier (BE) vuole convocare una votazione comunale con l'obiettivo di aderire al Giura. Le autorità cittadine hanno inoltrato una richiesta in questo senso al Consiglio di Stato bernese: la consultazione popolare non dovrebbe svolgersi prima del 2016.

L'informazione è stata resa nota oggi nel corso di una conferenza stampa dal sindaco autonomista di Moutier, Maxime Zuber. "Il governo cantonale è stato invitato a sottoporre al Gran Consiglio le basi legali che permettano l'organizzazione di una votazione comunale" su questo tema, ha detto il sindaco, secondo il quale non vi sono rischi che il parlamento rifiuti di entrare nel merito della questione.

Per evitare di diventare in futuro una enclave giurassiana nel canton Berna, il comune di Moutier ha l'intenzione di avvicinare nei prossimi mesi i comuni che lo circondano, affinché partecipino anch'essi alle trattative con Berna e il Giura, "in una forma che resta da definire".

Fra i comuni in questione, Zuber ha citato Belprahon, dove il 24 novembre scorso 110 cittadini si erano espressi a favore di un processo che avrebbe potuto portare alla creazione di un "grande" Giura, mentre altrettanti vi si erano opposti.

In quella data, l'elettorato di Moutier era stato l'unico ad approvare il progetto. Benché quest'ultimo sia fallito, la cittadina ha la possibilità di chiedere, nell'arco di due anni, l'integrazione nel Giura in modo autonomo.

SDA-ATS