Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Givaudan ha registrato un leggero aumento del fatturato nei primi nove mesi: le vendite sono cresciute del 2,7% a 3,3 miliardi di franchi. Le entrate della divisione Profumi sono progredite del 3% a 1,58 miliardi di franchi, quelle della divisione Aromi di 2,4% a 1,73 miliardi, precisa il gruppo in un comunicato.

Nel terzo trimestre dell'esercizio in corso, indica una nota odierna del leader mondiale del settore, le vendite hanno subito da un anno all'altro una contrazione dell'1,1% a 1,093 miliardi. Tuttavia, la progressione dei ricavi nella prima metà dell'anno ha più che compensato la flessione degli ultimi tre mesi.

Il fatturato del settore "Fragrance Division", che produce essenze per profumi, shampoo oppure saponi è sceso nel terzo trimestre dell'1,3%. "Flavour Division", settore che produce aromi per alimenti e bevande, ha registrato da luglio a settembre una diminuzione delle vendite dello 0,9%.

Nel primo semestre dell'anno, le vendite conseguite da entrambe le divisioni avevano conosciuto una progressione importante. Su nove mesi il giro d'affari globale di questi settori è superiore a quello registrato un anno fa.

A medio termine, Givaudan mira ad una crescita annuale oscillante tra il 4,5 e il 5,5%. Dal momento che il mercato dovrebbe salire del 2-3%, l'espansione della società ginevrina dovrebbe verificarsi mediante la conquista di nuove fette di mercato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS