Navigation

Givaudan: utile trimestrale di 1,62 miliardi di franchi

Le lGivaudan, numero uno al mondo nel settore degli aromi e dei profumi, ha realizzato un fatturato di 1,62 miliardi di franchi nei primi tre mesi dell'anno (+5,4%). KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2020 - 07:57
(Keystone-ATS)

Givaudan, numero uno al mondo nel settore degli aromi e dei profumi, ha realizzato un fatturato di 1,62 miliardi di franchi nei primi tre mesi dell'anno, con una crescita organica del 5,4% rispetto a un anno prima.

Il contributo della divisione Profumi è aumentato del 6,3% a 745 milioni, mentre quello della divisione Aromi è cresciuto del 4,6% a 845 milioni, precisa una nota odierna della multinazionale ginevrina.

L'azienda è contenta di essere riuscita a proteggere le sue attività e la sua catena di approvvigionamento in tutto il mondo dalle prime conseguenze della pandemia di Covid-19. Per l'intero anno la multinazionale ribadisce l'obiettivo di una crescita del 4-5% e un flusso di cassa tra il 12-17% delle vendite.

Il risultato presentato oggi supera le proiezioni degli analisti interpellati dall'agenzia economica AWP, che limitavano al 4,8% di crescita organica. Prevedevano un fatturato medio di 1,60 miliardi di franchi, di cui 738 milioni di profumi e 869 milioni di aromi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.