Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il calo del prezzo delle materie prime ha messo il gruppo in una situazione difficile.

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Il gigante delle materie prime Glencore, che si trova in situazione di forte indebitamento, ha venduto una quota del 9,99% della sua divisione agricola.

L'acquirente è la canadese British Columbia Investment Management Corporation (BCIMC), che verserà 624,9 milioni di dollari (601 milioni di franchi), ha indicato oggi la società con sede a Baar (ZG)

La transazione segue la vendita in aprile del 40% dello stesso comparto al fondo pensione canadese CPPIB, per 2,4 miliardi di franchi. Glencore mantiene così il 50,01% della divisione.

L'operazione annunciata oggi deve ancora ottenere il via libera delle autorità e dovrebbe essere portata a termine nel secondo semestre. Glencore utilizzerà il provento delle due vendite - oltre 3 miliardi di dollari - per ridurre il suo debito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS