Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gigante delle materie prime Glencore Xstrata, che ha sede a Baar nel canton Zugo, ha annunciato oggi un accordo per l'acquisto di Caracal Energy, società petrolifera canadese. Quest'ultima ha di conseguenza messo fine al suo progetto di fusione con la compatriota Transglobe Energy.

L'accordo prevede un'offerta in contanti di 5,50 sterline per azione, hanno indicato le due società in un comunicato congiunto. Il prezzo corrisponde a un premio del 61% rispetto al corso di chiusura, venerdì 11 aprile, dell'azione Caracal, quotata alla Borsa di Londra.

Caracal Energy, specializzata nella prospezione petrolifera e gasiera in Ciad, aveva svelato a metà marzo un progetto di fusione con Transglobe Energy che le avrebbe dovuto permettere di estendere le sue attività all'Egitto. Il gruppo canadese precisa di aver pagato una indennità di annullamento di 9,25 milioni di dollari USA alla società compatriota.

L'operazione con il gruppo svizzero, che dovrebbe essere portata a buon fine nel corso del secondo trimestre, deve ancora ottenere il via libera delle autorità competenti e dagli azionisti di Caracak Energy.

SDA-ATS