Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Gli svizzeri mangiano sempre più formaggio, sopratutto fresco

Lo scorso anno gli svizzeri hanno mangiato in media 21,5 chili di formaggio pro capite, ovvero 260 grammi in più (1,2%) rispetto al 2014. In tutto ne sono state consumate 180'746 tonnellate. È quanto emerge dai dati pubblicati oggi dai Produttori Svizzeri di Latte.

Nel 2015 la crescita maggiore è stata segnata dai formaggi freschi come la mozzarella con un +8,5% (+600 grammi), quelli a pasta molle (+3%, +60 grammi) e quelli a pasta dura (+1%, +40 grammi). Il consumo di prodotti speciali, formaggi di capra o pecora rimane stabile a 140 grammi. In flessione invece quello dei formaggi extra duri (-16%, -130 grammi), semi duri (-4%, 280 grammi) e da fondere (incluse le fondue già pronte) (-2%, -30 grammi).

Per il nono anno consecutivo la quota del consumo dei prodotti importati è cresciuta (+7%)."Ciononostante, i consumatori svizzeri apprezzano molto l'ampio ventaglio di formaggi indigeni e nel 70% dei casi scelgono prodotti svizzeri", precisa la nota. Oltre alla grande varietà tradizionale elvetica mangiano volentieri anche le specialità regionali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.