Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DUBAI - Un gruppo legato ad Al Qaida ha detto su un sito islamista che è stato un attentato suicida di un proprio militante la causa del misterioso danneggiamento di una superpetroliera giapponese nello stretto di Hormuz il 28 luglio scorso.
"Mercoledì scorso, dopo mezzanotte, l'eroe martire Ayyub al-Taishan... si è fatto esplodere sulla petroliera giapponese M.Star nello stretto di Hormuz fra gli Emirati arabi uniti e l'Oman", hanno scritto le Brigate di Abdullah Azzam in una dichiarazione su un sito usato dai terroristi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS