Navigation

Google: contro le app dannose un'alleanza per la sicurezza

Google contro App dannose. KEYSTONE/FR61802 AP/CRAIG RUTTLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2019 - 14:45
(Keystone-ATS)

Google scende in campo contro le applicazioni che mettono a rischio i 2,5 miliardi di dispositivi con sistema operativo Android attivi nel mondo.

Il colosso californiano annuncia la "App Defense Alliance", un'alleanza che la vede al lavoro insieme a tre società di sicurezza informatica per riuscire a identificare le app dannose - create allo scopo di infettare smartphone e tablet - prima che siamo messe a disposizione degli utenti.

L'obiettivo principale è garantire la sicurezza del Play Store, cioè del negozio di applicazioni di Google, "scovando le app potenzialmente dannose in modo rapido per impedire che siano pubblicate", spiega in un post Dave Kleidermacher, vicepresidente responsabile della sicurezza e della privacy su Android. Per farlo, Google integrerà il proprio sistema di rilevamento con quello delle società partner, che sono Eset, Lookout e Zimperium.

"La condivisione delle conoscenze e la collaborazione industriale sono aspetti importanti per proteggere il mondo dagli attacchi", scrive Kleidermacher. "Crediamo che lavorare insieme sia il modo migliore per battere i malintenzionati".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.