Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Google Street View adesso è anche 'underwater', subacqueo e, grazie ai suoi sub armati di telecamere, è sceso nelle profondità marine per cominciare a 'mappare' fotograficamente la grande barriera corallina. Il progetto, che al momento è limitato alle profondità marine al largo dell'Australia, consente di esplorare virtualmente i fondali marini della Barriera, ricchi di flora e fauna. Le rilevazioni, iniziate nel 2011, continueranno fino alla fine di dicembre per un totale di 2300 km.

Google Street View Underwater, che si avvale della collaborazione dei sub e degli esperti del Catlin Seaview Survey, toccherà anche sezioni della Barriera mai studiate prima d'ora. Il progetto continuerà nel 2013 in altri siti marini, tra cui le Hawaii, le Filippine e le Bermuda.

L'andamento dell'esplorazione si può seguire attraverso Google Plus e gli altri social media, e sul sito della Catlin, dove c'è un blog dedicato, con foto e video.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS