Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ora è ufficiale: il numero di domeniche libere all'anno per chi lavora in aziende dedite alla trasformazione dei prodotti agricoli viene ridotto dalle attuali 26 a 12.

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale che ha adeguato la pertinente ordinanza ad una prassi ormai consolidata.

Oltre a ciò, indica una nota odierna del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca, "il riposo settimanale potrà essere accordato sotto forma di 47 ore consecutive o di 35 ore consecutive per due volte".

La revisione dell'ordinanza 2 riguardante la Legge sul lavoro (OLL 2) è dovuta a cambiamenti strutturali nella produzione agricola: con i metodi moderni, non più condizionati dalle stagioni né dalle condizioni meteorologiche, e con l'internazionalizzazione del commercio di prodotti agricoli, non vi è più infatti una stagione di maturazione. Inoltre, precisa la nota, è aumentata la domanda di prodotti freschi da parte dei consumatori.

La nuova regolamentazione, adottata in seguito all'accordo raggiunto tra l'Associazione svizzera del commercio di frutta, verdura e patate (Swisscofel) e le parti sociali, tiene conto delle esigenze attuali del settore della trasformazione dei prodotti agricoli.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS