Navigation

Governo favorevole a voto svizzeri all'estero per Cosiglio Stati

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2011 - 12:09
(Keystone-ATS)

Tutti gli svizzeri all'estero dovrebbero poter partecipare all'elezione del Consiglio degli Stati. Sebbene non possa forzare la mano ai quindici cantoni che non accordano questo diritto, il Consiglio federale è favorevole a un'armonizzazione ed è pronto a far pressione.

Attualmente, undici cantoni (BE,BL,FR,GE,GR,JU,NE,SO,SZ,TI,ZH) permettono ai loro cittadini domiciliati all'estero di partecipare a quest'elezione. I rimanenti cantoni rifiutano loro questa possibilità, dato che queste persone non hanno il diritto di voto a livello cantonale. Zurigo è un caso speciale: diritto di voto per il Consiglio degli Stati, ma non per altri temi a livello cantonale.

L'elezione dei "senatori" rientra nella competenza dei cantoni e il Consiglio federale non dispone attualmente di alcun mezzo per costringerli a cambiare pratica. Nella risposta a un'interpellanza del consigliere nazionale Hans-Jürg Fehr (PS/SH), il governo ammette comunque che la situazione attuale è insoddisfacente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?