Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo il governo bernese, anche quello giurassiano scende in campo per convincere i cittadini di Belprahon e Sorvilier a votare a favore del trasferimento nel Giura.

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

Il governo giurassiano è sceso in campo per convincere i cittadini di Belprahon e Sorvilier a votare a favore del trasferimento dei due villaggi nel Giura.

Il 17 settembre si terrà la consultazione sulla loro appartenenza cantonale.

Per l'esecutivo giurassiano, che ha incontrato recentemente i municipi delle due località, la scelta dei cittadini sarà "dettata in parte dal cuore ma anche dalla ragione". La questione centrale - sottolinea - sarà costituita dal legame che i villaggi vorranno intrattenere in futuro con il loro "centro" Moutier, che il 18 giugno ha deciso di unirsi al Giura.

Il governo giurassiano ha promesso agli abitanti dei due comuni l'applicazione nei loro riguardi delle agevolazioni amministrative già previste nell'ambito del trasferimento di Moutier. In quest'ultima - aggiunge - saranno insediate diverse unità amministrative, che rappresentano altrettanti posti di lavoro potenziali anche per i residenti di Belprahon e Sorvilier.

Una settimana fa, il governo bernese ha incitato i cittadini delle due località a votare "no" il 17 settembre, per rimanere in un cantone "forte, aperto ed efficiente".

SDA-ATS