Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per proteggere le api e incentivare un utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari, il Consiglio federale intende adottare un piano d'azione nazionale. Quest'ultimo sarà pronto solo nel 2016, ma nel frattempo è prevista l'introduzione di altre misure per preservare i preziosi insetti, come la creazione di "strisce fiorite" volte a migliorare l'offerta di cibo per questi impollinatori.

Le misure sono contenute in due rapporti approvati oggi dall'esecutivo. Il primo, redatto a seguito di un postulato, contiene una valutazione delle misure già in vigore riguardo all'utilizzo di prodotti fitosanitari e ridurre i rischi.

Dall'analisi è emerso che l'adozione di un piano d'azione permetterebbe di incrementare e coordinare meglio gli sforzi in questo ambito e di stabilire obiettivi chiari. Sarebbe così possibile stabilire le priorità e determinare se sono necessari strumenti supplementari per raggiungere gli obiettivi. Il Consiglio federale quindi ha incaricato il Dipartimento federale dell'economia (DEFR) di presentare una proposta di piano d'azione entro fine 2016, in collaborazione con i dipartimenti dell'ambiente e dell'interno.

Il secondo rapporto illustra lo stato attuale delle prescrizioni e i lavori di controllo e di ricerca che contribuiscono a promuovere la salute delle api. Sulla base delle proposte di un gruppo di esperti, il Consiglio federale ha elaborato una serie di misure in quest'ambito, alcune delle quali potranno essere introdotte rapidamente. Nell'ordinanza sui pagamenti diretti, ad esempio è stata inserita anche la creazione di una "striscia fiorita" per ovviare alla mancanza di basi vitali e di offerta di cibo per le api e gli altri impollinatori nell'agricoltura.

SDA-ATS