Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'iniziativa, durata dal 25 aprile al 25 giugno, ha messo a disposizione degli abitanti della valle 400 buoni spesa con uno sconto del 30%, ovvero con una spesa di 140 franchi a fronte di acquisti possibili per 200 franchi.

Artigiani & Commercianti Valposchiavo

(sda-ats)

Quasi 400 nuclei familiari hanno speso circa 80'000 franchi in Valposchiavo (GR) grazie all'iniziativa lanciata la scorsa primavera dall'associazione Artigiani & Commercianti Valposchiavo (ACV) in favore delle aziende locali, denominata "Moneta Valposchiavo".

Protagonista una speciale moneta "coniata" appositamente per essere utilizzata nei vari punti vendita della Valposchiavo affiliati all'ACV. Il risultato è assolutamente positivo, si legge nella nota odierna dell'associazione: quasi tutti i 400 buoni spesa numerati messi in vendita con uno sconto del 30% (con una spesa di 140 franchi a fronte di acquisti possibili per 200 franchi) sono stati acquistati, 300 a Poschiavo e 81 a Brusio.

Molte delle 2'207 famiglie valligiane che hanno ricevuto a casa il tagliando per l'acquisto non si sono fatte sfuggire l'occasione di risparmiare qualcosa e dare un'iniezione di fiducia al commercio locale, che spesso si trova a fronteggiare la concorrenza della vicina Valtellina, dove i prezzi sono più bassi.

Seppure non è possibile stimare un dato preciso, "la nostra associazione - si legge nella nota - vuole credere che durante il periodo dal 25 aprile al 25 giugno l'azione abbia generato una spesa maggiore del corrispettivo delle banconote acquistate a prezzo di favore". La frequentazione della sessantina di aziende coinvolte ha in ogni caso permesso di conoscere meglio l'offerta delle ditte locali.

Come sottolineato sin dall'inizio dal presidente dell'ACV Daniele Misani, fondamentale nell'operazione di sensibilizzazione è stata la partecipazione finanziaria di ambedue i Comuni, i quali hanno coperto il 30% dello sconto offerto: Poschiavo con circa 18mila franchi e Brusio con quasi 5mila.

Alla domanda se l'azione "Moneta Valposchiavo" sarà replicata in futuro, l'ACV ha risposto che il sostegno finanziario dei Comuni è stato concesso una tantum, ma è possibile che l'offerta venga riproposta sotto una forma diversa, con il sostegno delle singole aziende e dell’ACV, che ha invitato le aziende stesse a dar sfogo alla creatività imprenditoriale ed a proporre offerte interessanti.

Altro punto da non sottovalutare, afferma Misani raggiunto dall'ats, è l'eco che l'iniziativa ha suscitato a livello mediatico, "pubblicità gratuita per la nostra valle che ha un valore non quantificabile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS