Navigation

GR: 300 persone in quarantena dopo la visita al club

Il quartiere del Welschdörfli, la zona della vita notturna di Coira KEYSTONE/NICOLA PITARO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2020 - 17:17
(Keystone-ATS)

A Coira, circa 300 persone sono state messe in quarantena dopo aver frequentato un club nel quartiere della vita notturna del Welschdörfli. Il Cantone dei Grigioni comunica che una persona frequentatrice del club è risultata positiva al test da Covid-19.

Un altro focolaio di coronavirus è stato registrato nel centro di transito Landhaus di Davos Laret. Finora tre persone sono risultate positive al virus, mentre altre 86 persone sono state messe in quarantena. Lo comunicano oggi le autorità retiche su richiesta dell'agenzia Keystone-ATS, confermando informazioni pubblicate dalla Südostschweiz.

La festa continua

Grazie al servizio di tracciamento (contact tracing), a Coira circa 300 persone sono state messe in quarantena fino al 13 ottobre prossimo. Come comunicato sui social media da parte dei gestori, il locale notturno teatro dell'evento rimane aperto. I clienti sono benvenuti nel rispetto delle misure di protezione.

Nella statistica odierna del Cantone dei Grigioni non figurano ancora i dati in questione. Ufficialmente sono 293 le persone messe in quarantena e 80 quelle in isolamento.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.