Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

COIRA - Le strutture politiche del canton Grigioni vanno snellite e i comuni devono scendere da 180 a 50 soltanto: è l'obiettivo che si propone di raggiungere un comitato al di sopra dei partiti con una iniziativa popolare.
Al comitato hanno aderito rappresentanti dei partiti borghesi e della sinistra, sindacalisti ed esponenti dell'economia, si legge in un comunicato diramato oggi: "forze progressiste" le definisce il presidente del Partito socialista cantonale Jon Pult.
Il canton Grigioni è attualmente "sovrastrutturato", sostiene il comitato: 180 comuni, 39 circoli, 11 distretti e 400 consorzi vari sono a suo avviso decisamente troppi e vanno contro il principio di una amministrazione efficiente. Il numero eccessivo di strutture spesso sovrapposte limita il margine di manovra dei comuni, aggiunge il comitato, che vuole ridotti a tre i livelli istituzionali in cui è suddiviso il cantone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS