Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Municipio di Coira vuole di nuovo consentire il consumo di alcol su suolo pubblico anche dopo la mezzanotte, togliendo così al capoluogo retico la reputazione di avere "la più severa legge di polizia della Svizzera".

Tra le 00.30 e le 07.00 a Coira è proibito consumare bevande alcoliche su suolo pubblico nelle zone abitate. Un divieto che il Municipio, dando seguito a una proposta fatta dal Partito borghese democratico (PBD) nel Consiglio comunale, ha fatto sapere oggi di voler revocare, stralciando dalla legge di polizia il relativo passaggio (art. 14, cap. 5).

Dall'entrata in vigore della legge a metà 2008 sono state inflitte in media 15 multe disciplinari da 50 franchi all'anno per infrazione del divieto notturno. Il provvedimento era stato inserito per arginare l'eccessivo consumo alcolico da parte dei giovani. Tuttavia i minori di 18 anni costituiscono soltanto una piccola parte dei nottambuli, rileva l'esecutivo comunale.

Il Municipio nota ancora che l'applicazione della legge non è sempre facile e che il principale problema attualmente non è tanto il consumo di alcolici, quanto il rumore e i rifiuti lasciati per terra.

Il Consiglio comunale si occuperà della questione il prossimo 12 maggio. Se la revisione della legge non sarà decisa all'unanimità dal parlamento cittadino di 21 membri ci sarà una votazione popolare.

Anche in altri comuni vige il divieto notturno di consumare alcolici su suolo pubblico. Esso riguarda tuttavia soltanto i giovani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS