Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nei Grigioni quattro alpinisti - due sciescursionisti e due arrampicatori sul ghiaccio - sono rimasti feriti e trasportati all'ospedale dopo essere stati travolti ieri da due diverse valanghe verificatesi al Sentisch Horn (Davos) e al Bodenhorn (Safiental).

Una slavina si è staccata improvvisamente sotto i piedi di tre escursionisti che si erano temporaneamente fermati durante la discesa dal Sentisch Horn (2827 m) nella Dischmatal: due di loro di 35 anni sono stati trascinati dalla neve e sono precipitati lungo il pendio per 200 metri, ha comunicato oggi la polizia cantonale grigionese. I due uomini, con ferite giudicate da leggere a medio-gravi sono stati trasportati in elicottero all'ospedale di Davos. Il terzo sciescursionista di 31 anni trovandosi al di sopra del punto di rottura del manto nevoso non è stato coinvolto, viene aggiunto precisando che per i soccorsi sono intervenuti la Rega, l'Heli Bernina e il Club Alpino svizzero di Davos.

Nella Safiental, due arrampicatori sul ghiaccio di 33 e 52 anni sono stati investiti da una valanga mentre stavano scalando una cascata di ghiaccio a Bodenhorn nella Safien Thalkirch. Trasportati per oltre 100 metri dalla slavina sono rimasti leggermente feriti e hanno potuto allertare i soccorsi. La Rega, intervenuta, li ha trasportati all'ospedale cantonale di Coira.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS