Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

COIRA - La procura grigionese ha archiviato l'inchiesta relativa alle profanazioni compiute alla tomba di famiglia del presidente della direzione di Novartis Daniel Vasella. A un anno dai fatti nulla ha permesso di condurre agli autori del gesto.
Se dovessero esserci nuovi testimoni o elementi di prove, sarebbe sempre possibile riaprire l'inchiesta, ha indicato oggi all'ATS il portavoce del Ministero pubblico Maurus Eckert, confermando un'informazione diffusa da "Radio Grischa".
Presunti difensori anglosassoni della causa animale avevano dissotterrato e asportato dal cimitero l'urna funeraria dei genitori di Vasella e avevano imbrattato la lapide con graffiti.
Nello stesso periodo di questo atto vandalico, un gruppo di oppositori ai test di laboratorio effettuati sugli animali, "Militant Forces against Huntingdon Life Science" (MFAH), aveva rivendicato l'incendio della casa di vacanza di Vasella in Tirolo (A).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS