Nove imprese edili grigionesi attive nella posa dell'asfalto si sono accordate con il Cantone dei Grigioni su pagamenti transattivi compresi tra 5 e 6 milioni di franchi.

Sono in corso ulteriori trattative riguardo a nuovi accordi transattivi. Lo indica oggi una nota della Cancelleria dello Stato, precisando che le intese riguardano gli accordi anticoncorrenziali nel settore dei rivestimenti stradali per tutto il Cantone (tranne il Moesano) risalenti al periodo tra il 2004 e il mese di maggio del 2010. Le indagini della COMCO in questo ambito sono tuttora in corso. Lo spunto per avviare colloqui in vista di una transazione è stato costituito dall'invito rivolto dalla Segreteria della COMCO alle imprese affinché trovassero un accordo con il Cantone e dall'indicazione secondo cui un accordo potrebbe avere l'effetto di ridurre le multe.

Nell'accordo le aziende - in ordine alfabetico Cellere, Centorame, Foser, Hew, Käppeli, Mettler Prader, Schlub, Toldo e Walo Bertschinger - si sono anche impegnate a introdurre un programma di compliance relativo al diritto dei cartelli. In cambio, il Cantone ha assicurato alle imprese che esse continueranno a essere ammesse a future aggiudicazioni di commesse, a condizione che questi obblighi vengano adempiuti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.