Navigation

GR: Censi sprona il Governo retico sulla ciclabile mesolcinese

Il granconsigliere Samuele Censi ha chiesto al Consiglio di Stato grigionese di prendere una decisione "in tempi brevi" sul sussidio alla ciclabile mesolcinese, considerata la sua valenza regionale e la sua importanza intercantonale. Anya Censi sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 febbraio 2020 - 16:55
(Keystone-ATS)

Il granconsigliere Samuele Censi è intervenuto oggi a Coira nel corso del dibattito in Gran Consiglio sul Programma governativo del triennio auspicando una decisione dell'esecutivo cantonale sulla pista ciclabile progettata tra la Mesolcina e il Bellinzonese.

Censi, che ricopre anche la carica di sindaco di Grono, ha chiesto al Consiglio di Stato di prendere una decisione "in tempi brevi" sul sussidio destinato al progetto, considerata la sua valenza regionale e la sua importanza intercantonale.

La nuova via per la promozione della mobilità lenta fa parte del Piano settoriale percorsi ciclabili approvato dal Governo nel luglio 2019. Il documento fornisce la base pianificatoria per la promozione a lungo termine della bicicletta quale mezzo di trasporto per gli spostamenti quotidiani: per il tragitto casa-lavoro come per il tempo libero.

Il Cantone dei Grigioni sostiene i Comuni nella costruzione e nella gestione di percorsi ciclabili, non solo tramite contributi finanziari ma anche con una consulenza tecnica dispensata dall'Ufficio tecnico che coordina poi la progettazione, la costruzione e la segnaletica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.