Tutte le notizie in breve

Il Governo grigionese appoggia il progetto in discussione a Berna di inserire in modo definitivo nella legge l'aliquota speciale Iva per l'industria alberghiera

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Il Governo grigionese appoggia il progetto in discussione a Berna di inserire in modo definitivo nella legge l'aliquota speciale Iva per l'industria alberghiera (attualmente del 3,8%).

Essa "si dimostra valida da 20 anni" e "un suo inserimento permanente aumenterebbe la sicurezza di pianificazione assolutamente necessaria", scrive in una nota diramata oggi.

Nei Grigioni vi sono circa 900 strutture ricettive in cui lavorano 12'300 persone, il che corrisponde a circa l'11 per cento di tutti i posti di lavoro, rammenta l'esecutivo retico, rilevando che "in nessun altro cantone il settore alberghiero ha anche solo lontanamente la stessa importanza economica".

L'aliquota speciale Iva (Imposta sul valore aggiunto) per le prestazioni del settore alberghiero era stata introdotta nel 1996 con validità limitata nel tempo per ovviare alla difficile situazione economica in cui era venuto a trovarsi il turismo elvetico. Prorogata a cinque riprese, rimane in vigore fino al 31 dicembre 2017.

Lo scorso novembre, considerando le difficoltà che attanagliano il settore alberghiero a causa dell'apprezzamento del franco, la Commissione dell'economia e dei tributi (CET) del Consiglio nazionale ha posto in consultazione fino al 20 febbraio un suo disegno preliminare di legge mirante a rendere permanente il tasso preferenziale, che è attualmente fissato al 3,8% mentre l'aliquota usuale è dell'8%.

La maggioranza della commissione ritiene di poter dare così al settore alberghiero una sicurezza di pianificazione a lungo termine garantendo i posti di lavoro. Una sua minoranza chiede invece una ulteriore proroga fino alla fine del 2020. Il progetto di legge in consultazione include sia la variante della maggioranza sia quella della minoranza. La Commissione discuterà dei risultati verosimilmente nella sessione primaverile 2017.

Per un prolungamento dell'aliquota speciale si è pronunciata in gennaio, con 13 voti contro 11, anche la Commissione delle finanze del Nazionale, in un rapporto destinato alla CET.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve