Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

COIRA - L'orso bruno arrivato nei Grigioni alcuni giorni fa ha ucciso quattro pecore lo scorsa notte su un'alpe in Bassa Engadina. Gli ovini facevano parte di un gregge di sessanta animali che si trovava nella Val Plavna, una valle laterale vicino a Tarasp.
Il plantigrado ha divorato un'intera pecora, due le ha mangiate solo in parte mentre la quarta l'ha uccisa con una zampata, ha indicato all'ATS Hannes Jenny, biologo presso l'Ufficio per la caccia e la pesca retico.
Il gregge, che stava pascolando senza sorveglianza di pastori o cani pastore, nel frattempo è stato condotto a valle. Prima dell'attacco il predatore era stato avvistato ieri sera su un vicino pascolo di mucche.
Jenny ha spiegato che nonostante l'uccisione delle pecore, non ci si trova confrontati a un orso problematico. Il proprietario sarà indennizzato per gli ovini periti; l'80% sarà pagato dalla Confederazione e il resto dal Cantone.
Stando al biologo è sorprendente la velocità con cui il plantigrado si stia spostando. In breve tempo egli compie grandi distanze. Giovedì era stato avvistato per la prima volta nella Val Monastero; probabilmente è entrato in Svizzera dall'Alto Adige. Anche lì sono state sbranate pecore, ma non è chiaro se l'autore sia lo stesso. Origine, età, dimensioni e peso dell'orso non sono ancora noti.

SDA-ATS