Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il progetto del parco per orsi ad Arosa (GR) fa un altro passo avanti: il Governo retico ha comunicato oggi di avere approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune relativa alla realizzazione del cosiddetto Bärenland.

La domanda di costruzione per il parco, che aveva ottenuto il favore della popolazione nella votazione di novembre, era stata trasmessa un mese fa al Comune dalla Fondazione Arosa Bären e dal gruppo di lavoro costituito ad hoc.

"In collaborazione con l'organizzazione per la protezione degli animali Vier Pfoten (Quattro zampe) e l'associazione Arosa Turismo, - si legge nella nota odierna del Governo - il Comune desidera creare uno spazio per una detenzione adeguata di sette orsi, che si estenderà su una superficie di circa 3 ettari (29.887 mq).

Al contempo il Bärenland sarà accessibile ai visitatori: si potrà percorrere il parco attraverso un sentiero con pareti di vetro, aveva spiegato un mese fa al Blick am Abend il direttore di Arosa Tourismus Pascal Jenny. Da una piattaforma, circondata da una barriera di protezione alta 2,9 metri, i turisti potranno abbracciare tutto il parco con lo sguardo.

Grazie al parco il Comune spera di far aumentare il fatturato estivo degli impianti di risalita: le stime sono di 80.000 visitatori in più per stagione.

Per la pianificazione e la costruzione del Bärenland sono previste spese di quattro milioni di franchi. Per la gestione la stima annuale è di 320.000 franchi. I costi saranno integralmente coperti da Vier Pfoten e da sponsor.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS