Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tra cinque e dieci giovani donne richiedenti asilo, ammesse provvisoriamente o rifugiate, saranno ospitate presso l'internato della scuola St. Catharina di Cazis (GR).

Lo annuncia oggi il Governo grigione precisando di aver approvato un nuovo mandato di prestazioni tra il Cantone e il convento delle suore domenicane.

Oltre a mettere a disposizione un'offerta abitativa e il vitto, il convento dovrà fornire anche altre prestazioni. Tra queste rientrano la formazione scolastica e professionale, il sostegno nell'organizzazione del tempo libero e l'aiuto per ambientarsi alla cultura svizzera.

La spesa annua per l'accoglienza delle giovani sarà di 630'000 franchi al massimo. Nell'attesa della ripartizione dei costi tra i vari comuni, questi saranno coperti dai contributi versati dalla Confederazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS